28/11/2022 ore 22:45
Terni: venerdì 28 e sabato 29 gennaio al "Teatro Secci" va in scena "La Classe"
Al "Teatro Secci" di Terni, venerdì 28 e sabato 29 gennaio alle 21, va in scena lo spettacolo "La classe" un docupuppets per marionette e uomini, della regista e drammaturga Fabiana Iacozzilli. Si tratta di uno spettacolo pluripremiato. 'La classe' - come spiegato in un comunicato - è un rito collettivo, in bilico tra 'La Classe morta' di Tadeusz Kantor e 'I cannibali' di George Tabori, in cui gli adulti, interpretati da pupazzi realizzati da Fiammetta Mandich, rileggono i ricordi di un’infanzia vissuta nella paura di 'buscarle'. Una storia che Fabiana Iacozzilli fa nascere dai ricordi delle scuole elementari all’istituto “Suore di carità” e in particolare da quelli legati alla sua maestra, Suor Lidia. Questi ricordi/pezzi di legno si muovono senza pathos su tavolacci che rimandano a banchi di scuola, ma anche a tavoli da macello o a tavoli operatori di qualche esperimento che fu. Tutto intorno, silenzio. Solo rumori di matite che scrivono e compagni che respirano. I genitori sono solamente disegnati su un cadavere di lavagna ma poi ben presto cancellati. Nel silenzio dei loro passi, questi corpicini di legno si muovono nel mondo terrorizzante di Suor Lidia, unica presenza in carne ed ossa che sfugge alla vista di pupazzi e spettatori.
Per accedere a teatro sono necessari Super Green Pass e mascherina di tipo ffp2. Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale del Teatro Stabile dell’Umbria 075.57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 20. I biglietti prenotati vanno ritirati un'ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita. È possibile acquistare i biglietti anche online sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it.
26/1/2022 ore 10:55
Torna su