26/10/2021 ore 19:25
Città di Castello: dal 20 agosto al 18 settembre torna la 54esima edizione del "Festival delle Nazioni"
Il 54° Festival delle Nazioni rende omaggio alla Norvegia, per la prima volta ‘ospite’ nella storia della manifestazione tifernate. L’omaggio alla cultura musicale del paese scandinavo darà vita a un cartellone di quindici eventi principali. Ci saranno poi numerosi eventi collaterali che si svolgeranno dal 20 agosto al 18 settembre 2021, nei luoghi d’arte di Città di Castello e di alcune località limitrofe dell’Alta Valle del Tevere. Il festival avrà come ospiti Jan Garbarek, Giovanni Sollima, Raphael Gualazzi, il Quartetto Vertavo, il violinista Henning Kraggerud in duo col pianista Havard Gimse e Karl Seglem con un progetto in prima italiana. Andranno in scena due progetti speciali con musiche in prima assoluta commissionate dal Festival: Norvegia, spazi dell’anima con Caterina Casini e musiche di Michele Mandrelli; E quindi uscimmo a riveder le stelle con Ivano Marescotti e musiche di Daniele Furlati in occasione del settecentenario della morte di Dante Alighieri; inoltre Ut Musica Pictura, progetto di musiche rinascimentali dell’Ensemble Sensus per il cinquecentenario della morte di Raffaello. E ancora ci saranno i Solisti Veneti, il Trio Hoffmann, il Trio Hermes, il Faccini Piano Duo; il concerto dei finalisti del Concorso Alberto Burri. Infine la danza, con la prima italiana del Romeo e Giulietta di Evgenij Panfilov su musiche di Prokof’ev. Il 54° Festival delle Nazioni si aprirà con l’eccezionale talento di Raphael Gualazzi, con un concerto attesissimo che si svolgerà all’aperto nella suggestiva Piazza dell’Archeologia di Città di Castello. Il cantautore, compositore, musicista e produttore, protagonista di un successo discografico digitale di caratura internazionale, si esibirà in trio con Gianluca Nanni alla batteria e Roberto Bartoli al contrabbasso, e proporrà un viaggio sonoro tra stride piano, jazz, blues e fusion sottendendo un filo di comunicazione con Jan Garbarek da un lato e Karl Seglem dall’altro (Città di Castello, Piazza dell’Archeologia, 20 agosto ore 21). Accanto alla programmazione istituzionale, il Festival delle Nazioni offrirà un ricchissimo programma di eventi collaterali che toccando i diversi mondi dell’arte, dalla pittura alla musica, dalla letteratura al teatro e alla danza, porterà l’attenzione soprattutto su giovani musicisti, attori, e performer attivi in Umbria e a Città di Castello.
(Foto riferita all'edizione 2020 del festival e presa dalla bacheca Fb del Festival delle Nazioni)
18/8/2021 ore 1:45
Torna su