20/09/2017 ore 02:04
Alviano: domenica 30 aprile al Castello appuntamento con il teatro fotografia di "Verdecoprente Re.te."
Si intitola “HoMe”, è un originale progetto di teatro fotografia e poesia ed è il primo appuntamento con l’edizione 2017 di Verdecoprente Re.te. Domenica 30 aprile, alle 17,30, al Castello di Alviano, sala ex dopolavoro, “HoMe” si presenta come 'restituzione' artistica del lavoro sviluppato in residenza ad Alviano da Enea Tomei, che ne è autore e attore. Con questo progetto l'artista multidisciplinare di Roma ha incontrato la cittadina di Alviano, esplorando luoghi e animi, pensieri e visioni, indagando su ciò che per ciascuno di noi è “HoMe, la casa. Ho me è la consapevolezza che ho del mio essere e, dunque, la capacità di abitarmi, di essere casa per la mia persona. Per i tanti me che mi abitano e che, spesso, neanche conosco”. Il progetto di Enea Tomei, selezionato con un bando internazionale, incarna gli obiettivi principali di Verdecoprente: promuovere la ricerca e la mobilità degli artisti dello spettacolo contemporaneo e aprire allo spettatore del territorio nuove modalità di fare esperienza della creazione artistica, abitandola insieme al suo autore, con nutrimento reciproco. Verdecoprente Re.te (residenze artistiche nel territorio), ideato e diretto da Roberto Giannini e Rossella Viti dell’associazione Ippocampo, si snoda tra le colline dell’amerino e la bassa valle del Tevere, toccando Alviano, Amelia, Giove, Guardea, Lugnano in Teverina e Montecchio. Il progetto si realizza con la collaborazione della Regione Umbria, delle amministrazioni Comunali e della Provincia di Terni, del Cesvol della provincia di Terni e di altre comunità locali. INFO: Associazione Ippocampo 339 6675815 - http://verdecoprente.com/
27/4/2017 ore 14:15
Torna su