21/07/2017 ore 02:52
Città della Pieve: dal 22 aprile allo Spazio Kossuth c'eè la mostra “Musica Maestri! Armonie d’arte contemporanea”
Alla Musica e ai suoi Maestri è dedicata la mostra del 2017 allo Spazio Kossuth di Città della Pieve, in accordo con il Comune per festeggiare l’apertura del nuovo Liceo musicale e la nascita dell’Associazione Amici della Musica. La mostra “Musica Maestri! Armonie d’arte contemporanea” inaugura sabato 22 aprile 2017 e sarà visitabile fino al 3 aprile 2018. Lo Spazio dà vita ad un tema caro a Kossuth, la musica, che ha avuto un ruolo fondamentale nella sua formazione e nella sua opera, con l’esposizione di 12 sculture e 10 quadri del maestro. Le sale si illuminano con creazioni di grande impatto emotivo e profonda ricerca formale, caratteristiche proprie dell’arte di Kossuth, come i suoi “Capricci”. Protagonista indiscussa è la musica, dove il virtuosismo lascia il posto all’astrazione. Leggerezza ed equilibrio, raffinatezza ed eleganza si fondono perfettamente. Le rimesse dello storico palazzo Vescovile ospiteranno, insieme alle opere di Kossuth, anche altri artisti: Ottavio Mazzonis, Luisa Albert, Domenica Regazzoni, Biljana Petrovic, Leonardo Lucchi. Gli artisti presenti affrontano in modo differente il tema della musica, chi ispirandosi ai grandi compositori, chi agli esecutori, chi al mistero degli strumenti da cui la musica prende forma. Ad inaugurare la mostra il 22 aprile alle ore 18 sarà la storica dell’arte e curatrice di mostre Giovanna Giusti; seguirà il Concerto Ensemble Cesare Bendinelli di ottoni antichi e timpani presso la Chiesa di Sant’Agostino. Ad esibirsi saranno Gabriele Cassone, Matteo Macchia e Marcello Trinchero alla tromba, Corrado Colliard alla tromba da tirarsi e trombone, Jaime Carrasco, Flavio Panacci e Gabriele Comazzi al trombone e Giorgio Pigni ai timpani. Lo spazio Kossuth fa parte del circuito museale di Città Della Pieve insieme a Palazzo della Corgna, la Rocca, il Duomo e il bellissimo affresco “l’Adorazione dei Magi” del Perugino che di Città della Pieve è nativo. Il circuito può essere visitato, tutto l’anno, con l’acquisto di un biglietto cumulativo e con visite accompagnate.
21/4/2017 ore 13:35
Torna su