24/08/2019 ore 03:30
Orvieto: fino al 10 gennaio 2016 27esima edizione del "Presepe nel Pozzo"
Ha aperto il 23 dicembre, e resterà visitabile fino al 10 gennaio 2016 la 27esima edizione del 'Presepe nel Pozzo'. Si tratta del presepio-evento sotterraneo del Pozzo della Cava, inserito tra gli eventi del Giubileo Straordinario della Misericordia, con una apposita autorizzazione da parte della Santa Sede all’uso del logo giubilare e dell’inno ufficiale dell’anno santo. Anche per questo il presepio è stato scelto dalla nota trasmissione della Rai «Sulla Via di Damasco» tra i cinque presepi più rappresentativi d’Italia: uno di Roma, uno al nord, uno al sud, uno nelle isole e quello del Pozzo della Cava a portare alta la bandiera del centro. Il servizio, realizzato dalla regista Maria Cristina Buttà la scorsa settimana, andrà in onda la mattina del 26 dicembre all’interno del noto rotocalco cattolico di Don Giovanni D’Ercole, con inizio dalle 9,05 su Rai Due. Saranno visibili alcuni dettagli delle scene dell’ultima grande grotta del presepio, mentre l’introduzione è affidata ad un Gesù in carne ed ossa, impersonato dal giovane modello orvietano Giulio Biagioli, che è anche il volto di tutto il materiale promozionale del Presepe nel Pozzo 2015-2016. Il tema scelto per l’allestimento di questo Natale, «L’uomo dello scandalo», tratta la vita di Gesù, raccontata a ritroso attraverso i suoi scandali, con la misericordia come chiave di lettura degli episodi salienti, in un percorso di citazioni in 14 tappe, fino a giungere alla Natività, in cui il Cristo si presenta ai pastori, ultimi tra gli ultimi. La scena principale del presepio quest’anno di arricchisce di un bellissimo San Giuseppe semovente progettato e realizzato dall’artista marchigiano degli effetti speciali Andrea Giomaro. Si completa così la Sacra Famiglia animatronica iniziata due anni fa con Maria sempre dallo stesso Giomaro, che vanta una lunga esperienza in allestimenti di musei e parchi a tema. Confermata anche la collaborazione con il Mondadori Store della Libreria dei Sette, con i titoli dei libri che sono stati di ispirazione al presepio in vendita presso il bookshop del Pozzo della Cava. A farla da padrone il testo di Padre Alberto Maggi “Versetti Pericolosi” in cui si parla dei tanti scandali della vita di Gesù e della paura delle prime comunità cristiane a divulgare un particolare episodio della vita del Cristo. Sarà anche disponibile il libro-racconto dei 27 anni del Presepe nel Pozzo. L’allestimento, che permette di poter ammirare agevolmente anche i ritrovamenti archeologici dei sotterranei del Pozzo della Cava, resterà aperto fino a domenica 10 gennaio 2016 con orario continuato dalle 9 alle 20.
26/12/2015 ore 2:00
Torna su