26/06/2019 ore 15:00
Spoleto: sabato 23 gennaio a Palazzo Mauri "Trent'anni di Rai", retrospettiva sulla città attraverso le immagini delle Teche Rai
Il 23 gennaio alle 17 a palazzo Mauri a Spoleto, per il lancio della Mediateca Comunale verrà presentata l’iniziativa dal titolo "Trenta anni di Rai e Spoleto" per presentare al pubblico il progetto di collaborazione tra il Comune di Spoleto e Teche Rai. Per l’occasione verranno proiettati tre filmati di montaggio, quale saggio dell’importante patrimonio audiovisivo RAI che verrà messo a disposizione della città. Presso il Centro di Documentazione Multimediale della Città di Spoleto a Palazzo Mauri verrà istituito un servizio, di grande importanza storico-documentaria, che conterrà tra gli altri i materiali messi a disposizione dagli archivi della televisione di stato. La mediateca sarà pubblica e il materiale accessibile al ricercatore, allo studioso o al semplice curioso. I filmati concessi da Rai Teche costituiscono un ingente patrimonio che servirà a documentare gli ultimi trenta anni che hanno fatto la storia recente di Spoleto: dalle grandi manifestazioni internazionali, come il Festival dei 2 Mondi, alle testimonianze sugli accadimenti notevoli che hanno caratterizzato il panorama sociale e culturale della città. Una sorta di immensa memoria audio-visiva che andrà ad implementare il costituendo Centro di Documentazione Multimediale della Città di Spoleto (CDM) uno dei nuovi servizi istituiti al terzo piano della nuova sede della Biblioteca comunale di Palazzo Mauri quale strumento di diffusione e promozione della conoscenza della città e del suo territorio, della sua cultura e delle sue manifestazioni, anche al fine di preservare l’identità cittadina e trasmetterla alle future generazioni. Il nucleo di partenza del Centro è costituito dal patrimonio della Fototeca comunale: stampe fotografiche, negativi, diapositive, lastre e cartoline per oltre 60 mila pezzi. Inoltre sono presenti oltre 100 filmati su diversi supporti (VHS, bobine, DVD, ecc.) riguardanti il territorio e alcune sue manifestazioni. Da alcuni anni è cominciato il riordino dei materiali e la catalogazione informatizzata. Sono state riordinate parte delle stampe fotografiche (ca. 6.000) suddivise per luogo (Estero, Italia, le città umbre e Spoleto) e per argomento (istituzioni, edifici, vedute, manifestazioni, attività produttive, ecc); le foto non catalogate ma riordinate sono comunque consultabili e reperibili grazie al sistema di collocazione il cui schema è a disposizione degli utenti; sono stati riordinati e collocati ca. 150 album fotografici. Dal 2006 sono stati digitalizzati alcuni periodici storici locali, i manoscritti di Tordelli e Sinibaldi, le storie di Spoleto di Achille Sansi e Pompeo Campello.
22/1/2010 ore 0:21
Torna su